Bandi per la promozione dello sport e per la pratica sportiva degli atleti con disabilità

pratica-sportivaCon la Legge regionale 11 maggio 2015, n. 8 (“Disposizioni generali in materia di attività motoria e sportiva”) la Regione Veneto riconosce il valore sociale, formativo ed educativo della pratica sportiva ed “interviene di conseguenza mediante forme di sostegno, anche finanziario, a favore della promozione della pratica sportiva”.

Quindi è proprio grazie a questo legge che sono stati pubblicati i due bandi regionali sul mondo dello sport, destinati alla promozione sportiva nel territorio regionale.

d

Inoltre, sempre nel mondo dello sport regionale, è presente anche il bando finalizzato a fornire un sostegno finanziario a favore di opere di miglioria (strutturali e non) di impianti sportivi fino a 50.000 euro.
LEGGI il DGR 1504 del 26/09/2016
LEGGI ALLEGATO A del DGR 1504
LEGGI ALLEGATO B del DGR 1504

Calcio Padova, no al Plebiscito

padova_calcio_1910A mio giudizio è un grave errore trasferire il Calcio Padova al Plebiscito!
Ci sono problemi enormi da risolvere; ne snocciolo qualcuno: innanzitutto la viabilità d’accesso e la collocazione dei parcheggi! La super rotatoria della ex Saimp reggerà al flusso delle tifoserie? Già adesso in alcune fasce orarie c’è saturazione, ma soprattutto a preoccuparmi è l’isolamento che avrà il quartiere prima, durante e dopo le partite. Il tram verrà preso d’assalto! Si potrà mettere a disposizione per le partite?
Poi: il campo da gioco, il fondo, non è adatto per il calcio professionistico, bisogna rifarlo! Le recinzioni sono inadeguate e da buttare, le tribune sono pericolosissime con alzata e pedata inadatta per il calcio, non ci sono aree di servizio interne nelle tribune sia per la stampa che per i tifosi, la dotazione elettrica è insufficiente, la copertura è una groviera, gli accessi controllati saranno un bel rebus da risolvere. L’area comprende altre attività sportive che verranno fortemente danneggiate dallo svolgersi degli incontri di calcio. Impensabile andare in piscina o al palaghiaccio o a giocare a baseball durante il pomeriggio o la serata dell’evento calcistico.

Quanti soldi serviranno per mettere tutto a posto e per costruire poi anche due curve? Tre milioni? Mi sembrano veramente pochi. Per me servirà almeno il doppio!
E ancora: tutte gli uffici oggi operativi presso l’euganeo che fine faranno? Ricordo che ci sono circa 7000 mq di uffici che ospitano Federazioni sportive e che presso la curva sud il Coni ha appena investito per mettere a posto altri 1000 mq ad uffici per altre federazioni sportive provinciali e regionali. Senza eventi sportivi tutti questi spazi rischiano il deperimento in un paio d’anni perché la gestione manutentiva del calcio Padova è fondamentale per tenere in piedi e in esercizio il tutto. Che fine farà la regia veneta dello sport, presente oggi all’Euganeo?
Padova oggi è centrale per la politica sportiva regionale, ma le scelte di Bitonci vanno nella direzione di provincializzarla!
Più semplice e immediato collocare i tifosi della nostra curva presso la tribuna est dell’Euganeo e occupare interamente la tribuna ovest per gli altri tifosi. 

Legge regionale sullo sport: fino ad ora nessuna applicazione concreta

“A distanza di sette mesi dalla sua approvazione, la Legge regionale sullo sport rimane ancora lettera morta. Da parte della Giunta Zaia non è stato fatto nulla per rendere operativa questa norma innovativa. Ad esempio, non si è ancora dato vita alla Consulta regionale del settore, non è stata avviata la procedura per la stesura della carta etica dello sport veneto, non ci sono indicazioni per lo sviluppo dello sport di cittadinanza, non sono stati ancora individuati i criteri per la realizzazione della palestre della salute e non ci sono ancora le norme applicative per tutelare i praticanti delle palestre private. Perché questo vuoto incredibile?”: la presa di posizione è del consigliere regionale del PD, Claudio Sinigaglia, tra i padri della Legge in questione, varata sul finire della scorsa legislatura.

“A questo quadro desolante si aggiunge l’incomprensibile ritardo che sta vanificando la norma che consentiva di incentivare le sponsorizzazioni alle piccole società sportive: da mesi – denuncia Sinigaglia – mancano i moduli per la richiesta di riduzione dell’Irap da parte di chi vuole sponsorizzare. Lo sport è un settore centrale per la vita sociale di tutti ed in particolare per la crescita dei giovani: sarebbe questa la tanto sbandierata efficienza della Regione Veneto?”

Legge sullo sport: approvata all’unanimità!

disc_physical_education_school_sportIl Consiglio Regionale Veneto  ha approvato all’unanimità la nuova Legge sullo Sport frutto dell’unificazione di due distinti PdL, il n.457 presentato dalla Giunta regionale e il n. 408 presentato da Claudio Sinigaglia, del Gruppo democratico.

Con questo provvedimento la Regione Veneto, nel ribadire il riconoscimento dello Sport come funzione sociale per la crescita e lo sviluppo individuale e l’aggregazione sociale, intende dotarsi di un adeguato strumento normativo in grado di porre in essere azioni sempre più mirate ed incisive per soddisfare le mutate esigenze del mondo sportivo. Il provvedimento si rivolge infatti non solo alle 11.200 società sportive del Veneto e ai quasi 2 milioni di pratiche sportive, ma anche ai circa 700 mila studenti dei 1.900 istituti scolastici.
[button link=”https://www.claudiosinigaglia.com/2015/04/28/legge-sullo-sport-approvata-allunanimita/” color=”red” font=”bold”]Leggi tutto[/button]

Leggi tutto

Nuova legge regionale sullo sport: cosa cambia?

221 BLIC corrige _V8_220La VI Commissione venerdì 30 Gennaio ha approvato il testo unificato della nuova legge sullo sport (PDL 457 e 408). Con questo provvedimento la Regione, nel ribadire il riconoscimento dello sport come funzione sociale per la crescita e lo sviluppo individuale e l’aggregazione sociale, intende dotarsi di un adeguato strumento normativo in grado di porre in essere azioni sempre più mirate ed incisive per soddisfare le mutate esigenze del mondo sportivo.

Sabato mattina presso la sede regionale del CONI ho presentato questa legge alle associazioni e federazioni sportive del territorio, che ne hanno apprezzato la validità.

Ma quali sono le novità introdotte? Di seguito una breve analisi a partire dal testo stesso della legge.
[button link=”https://www.claudiosinigaglia.com/wp-content/uploads/2015/03/LEGGE-SPORT-VENETO-presentazione-slides.pdf” color=”red” font=”bold”]Leggi tutto[/button]

Leggi tutto

Legge sullo sport: approvato il testo!

221 BLIC corrige _V8_220La VI Commissione venerdì 30 Gennaio ha approvato il testo unificato della nuova legge sullo sport (PDL 457 e 408)!
Questo è un grande passo avanti, ma la mia corsa non è ancora finita: manca un ultimo “sprint” prima del traguardo, la sua approvazione!

Di seguito avete la possibilità di scaricare e leggere l’intero testo.

[button link=”https://www.claudiosinigaglia.com/2015/02/07/legge-sullo-sport-approvato-il-testo/” color=”red” font=”bold”]Leggi tutto[/button]

Leggi tutto

Garantiamo costi accessibili per i certificati di idoneità!

disc_physical_education_school_sportCon una mozione presentata oggi, il gruppo PD, primo firmatario Claudio Sinigaglia, chiede alla Giunta di intervenire per garantire costi accessibili per l’ottenimento dei certificati medici per le attività sportive. “Il certificato medico obbligatorio, introdotto allo scopo di tutelare la salute dei cittadini, dovrebbe essere rilasciato gratuitamente – si legge nel testo della mozione – o perlomeno ad un costo accessibile, per evitare di allontanare la popolazione, in particolare quella più giovane, dalla pratica sportiva. In questo periodo di grave crisi economica, l’obbligatorietà indiscriminata del certificato medico per tutte le attività sportive non agonistiche rappresenta un aggravio di costo per gli atleti, con prezzi che raggiungono anche i 50 euro”. La mozione impegna inoltre la Giunta ad “adottare, come altre Regioni, un provvedimento che chiarisca quali sono le attività da considerare ludico-motorie o amatoriali e, come tali, non assoggettate all’obbligo di certificazione medica preventiva, indipendentemente da chi le organizzi o le pratichi”.

Ora serve la legge quadro sullo sport!

disc_physical_education_school_sportClaudio Sinigaglia, consigliere regionale del Pd e vicepresidente della commissione Sanità e Sociale, plaude alla nuova legge approvata oggi dal Consiglio in materia di agevolazioni fiscali per sponsorizzazioni ed erogazioni liberali alle società sportive.

“Abbiamo votato a favore della legge che introduce un credito d’imposta sull’Irap per le imprese che sponsorizzano le associazioni sportive del Veneto – dichiara Sinigaglia – Sono quasi 9 mila le società sportive del Veneto: sono la terza agenzia educativa, dopo la famiglia e la scuola. Hanno bisogno di un aiuto per proseguire nelle loro attività ed è giusto agevolare le imprese che investono la loro quota sociale nello sport. Questa legge rappresenta un tassello importante nella nuova legge quadro per lo sport che è all’esame della commissione Sport e cultura”.