Assistenza ai disabili, dal Consiglio di Stato una sentenza storica: cosa farà la Regione ora?

Venezia 28 gen. 2020 –     “La sentenza del Consiglio di Stato sull’inserimento dei disabili nei Centri diurni rappresenta una svolta, la mancanza di risorse non è un motivo valido per negare il diritto alla salute; l’assessore Lanzarin venga in Quinta commissione a riferire cosa intende fare la Regione”. È quanto chiede, annunciando anche un’interrogazione, il Consigliere regionale del Partito Democratico Claudio Sinigaglia a proposito del riconoscimento del diritto all’assistenza socio-sanitaria-educativa per un ragazzo della provincia di Padova, con disabilità certificata del 100%. “Si mette fine a un’ingiustizia, è una decisione sacrosanta: liste di attesa e vincoli di bilancio non possono essere una motivazione sufficiente per ‘cancellare’ un diritto, costringendo le famiglie a spendere migliaia di euro; un film già visto, per esempio, con le case di riposo. Già nel Piano sociosanitario avevamo chiesto alla Regione che fossero rese pubbliche le liste di attesa dei disabili per avere un quadro della situazione”.

“Adesso – aggiunge Sinigaglia che a Palazzo Ferro Fini è componente della Quinta Commissione – la Giunta non può fare finta di niente: deve intervenire in modo che ci sia una posizione chiara e univoca che riguardi tutte le Ulss”. 

Posted in Notizie, Rassegna stampa, Sanità e Sociale.