Tutela ambientale e sviluppo sostenibile devono essere inserite nella costituzione

“Abbiamo voluto inserire nella Costituzione un patto generazionale, portando all’attenzione di tutti il tema dell’Italia che vogliamo lasciare ai nostri figli. Tutela dell’ambiente e sviluppo sostenibile sono due questioni ormai irrimandabili, per questo sono particolarmente soddisfatto della condivisione in Aula”. Così Claudio Sinigaglia commenta l’approvazione all’unanimità, avvenuta ieri sera, del Progetto di legge statale per inserire nella Costituzione i principi di tutela dell’ambiente e sviluppo sostenibile. “Intervenire sulla riforma della nostra Carta non è né semplice né banale. Nella Costituzione, tuttavia, non c’è alcun riferimento esplicito ai due temi, crediamo sia giunta l’ora di una rivisitazione della normativa.

Nel dettaglio, la nostra proposta interviene sui principi fondamentali, con l’integrazione dell’articolo 2, esplicitando l’estensione di diritti e doveri fondamentali anche alle generazioni future e la modifica dell’articolo 9, allargando la tutela del paesaggio e dei beni culturali anche all’ambiente. Ambiente che è tutelato esplicitamente all’interno di numerose direttive comunitarie e, soprattutto, del Trattato di Lisbona. Il Pdls prevede inoltre due integrazioni agli articoli 41 e 44, stabilendo che l’iniziativa economica debba svolgersi in modo da non recare danno all’ambiente e possa essere indirizzata e coordinata a fini sociali e di sostenibilità dello sviluppo, principio, da applicare anche allo sfruttamento di suolo”.

beh dai … qualche soddisfazione ce la prendiamo…il Consiglio regionale ha appena approvato all'unanimità la mia…

Pubblicato da Claudio Sinigaglia su Martedì 17 dicembre 2019

Allegati

Posted in Notizie, Rassegna stampa.