Sinigaglia: “Zaia continua nell’opera di demolizione delle case di riposo pubbliche”

“È intollerabile l’accanimento di Zaia nei confronti delle case di riposo pubbliche, sta continuando in un’opera di demolizione senza precedenti. L’obbligo di introdurre in bilancio gli ammortamenti è l’ennesimo durissimo colpo: la Giunta ritiri immediatamente questo provvedimento”. Claudio Sinigaglia, consigliere del Partito Democratico interviene sulla delibera di Giunta 1629 che modifica le regole contabili a cui sono sottoposti i bilanci delle Ipab.

“Finora gli ammortamenti erano ‘sterilizzati’, con questo obbligo invece tutti i bilanci andranno inevitabilmente in rosso e dopo un anno di perdita d’esercizio – sottolinea – è previsto il commissariamento. E le conseguenze sono immaginabili: nuovi incrementi nelle rette a carico delle famiglie, arrivate a 1800-2000 euro al mese a causa dell’aumento di circa 600 euro negli ultimi cinque anni. A Zaia avevamo chiesto la riforma delle case di riposo pubblico, non il loro smantellamento. Si tratta di 111 strutture in tutto il Veneto che danno risposte a 16mila famiglie e non meritano un trattamento del genere. Una penalizzazione che avviene in parallelo con le continue facilitazioni per l’ingresso del privato commerciale a danno dell’intero sociosanitario veneto”.

Sinigaglia (PD): “Zaia continua nell’opera di demolizione delle case di riposo pubbliche”Venezia, 11 dicembre 2019“È…

Pubblicato da Claudio Sinigaglia su Mercoledì 11 dicembre 2019

Posted in Notizie, Rassegna stampa, Sanità e Sociale.