Discarica di S. Urbano: serve una adeguata programmazione!

SANT’URBANO. Ancora rifiuti veronesi nell’impianto di smaltimento di Sant’Urbano. La discarica tattica regionale della frazione Balduina accoglierà 11.850 tonnellate di rifiuti urbani prodotti dai Consigli di bacino Verona Nord e Verona Città, come decretato dal governatore Luca Zaia a inizio del mese scorso. Quella firmata dal presidente veneto è un proroga alla concessione dello scorso dicembre: allora veniva concesso un conferimento straordinario di 23.700 tonnellate di rifiuti urbani dalla provincia di Verona, per un periodo di sei mesi.

Nel Veronese, infatti, l’emergenza è forte per via della limitata capacità di smaltimento dei rifiuti nella discarica provinciale di Ca’ del Bue e per la ridotta disponibilità di trattamento negli impianti di incenerimento presenti nel territorio regionale. In questi sei mesi la situazione non è migliorata ed è quindi stata richiesta la proroga di altri tre mesi: delle 11.850 tonnellate accordate, 8.100 sono di rifiuti urbani non differenziati e le rimanenti di rifiuti ingombranti. Lo scorso 29 maggio, nella riunione tecnica per definire questo accordo, il gestore della discarica di Sant’Urbano ha peraltro evidenziato che è molto probabile uno sforamento della capacità annua di trattamento autorizzata della discarica (156mila tonnellate/anno), in quanto nell’anno in corso l’impianto ha sopperito alle necessità di smaltimento regionale dovute all’eccezionale produzione di rifiuti conseguente agli eventi meteorologici dello scorso ottobre 2018 e alle emergenze gestionali ancora attive, oltre che della provincia di Verona, anche di quelle di Belluno, Venezia e Treviso.

sant'urbano…serve al più presto nuova programmazione regionale… sant'urbano è l'unica discarica regionale in cui si …

Pubblicato da Claudio Sinigaglia su Venerdì 9 agosto 2019

Posted in Notizie, Territorio.