Febbre del Nilo, l’evoluzione nel Veneto

La febbre West Nile (West Nile Fever) è una malattia provocata dal virus West Nile (West Nile Virus, Wnv), un virus della famiglia dei Flaviviridae isolato per la prima volta nel 1937 in Uganda, appunto nel distretto West Nile (da cui prende il nome). Il virus è diffuso in Africa, Asia occidentale, Europa, Australia e America.

I serbatoi del virus sono gli uccelli selvatici e le zanzare (più frequentemente del tipo Culex), le cui punture sono il principale mezzo di trasmissione all’uomo. Altri mezzi di infezione documentati, anche se molto più rari, sono trapianti di organi, trasfusioni di sangue e la trasmissione madre-feto in gravidanza. La febbre West Nile non si trasmette da persona a persona tramite il contatto con le persone infette. Il virus infetta anche altri mammiferi, soprattutto equini, ma in alcuni casi anche cani, gatti, conigli e altri.

Apri il sito dell’ISS (Istituto Superiore di Sanità) per il West Nile Virus

Virus West Nile allerta fino a ottobreLe disinfestazioni vanno anticipate»l'intervistaMarta ArticoIl virus West Nile…

Pubblicato da Claudio Sinigaglia su Martedì 4 settembre 2018

ma l'assessore Coletto continua a minimizzare

Pubblicato da Claudio Sinigaglia su Martedì 21 agosto 2018

Pubblicato da Claudio Sinigaglia su Giovedì 23 agosto 2018

 

Posted in Notizie.