Da Chiesanuova a Rubano: La strada statale 11 è in una situazione disastrosa

Venezia, 7 ago. 2018 – “Finora è andata bene perché non ci sono stati incidenti con conseguenze gravi, ma la situazione della Statale Padova- Rubano è semplicemente disastrosa per il cedimento del manto stradale per un tratto lungo almeno cinque chilometri. Ho presentato oggi una interrogazione a risposta immediata in merito: la Regione non deve restare inerte ma sollecitare il pronto intervento di Anas-Veneto Strade”.

Ne dà notizia il consigliere regionale del Partito Democratico, Claudio Sinigaglia, per il quale “la questione della sicurezza stradale è riemersa in maniera tragica in questi giorni. E la Padova- Rubano non fa eccezione, anzi. Si tratta di un’arteria importante, da dove transitano quotidianamente circa 45mila vetture, oltre ai mezzi pesanti e occorre una manutenzione conseguente”. “Il sedime stradale deve essere consolidato in fretta – aggiunge l’esponente dei Democratici – soprattutto nel tratto che va da Chiesanuova a Rubano, dove si è formato un avvallamento profondo oltre 20 centimetri”.

“Un manto in simili condizioni è un pericolo in primis per ciclisti e motociclisti, ma anche le auto rischiano di finire fuori strada – conclude Claudio Sinigaglia –  Zaia ha magnificato l’accordo Anas- Veneto Strade poiché avrebbe garantito una maggiore e migliore fruibilità delle infrastrutture da parte di cittadini e imprese. Un motivo in più per passare dalle parole ai fatti”.

“Non sarebbe anche il caso, vista la pericolosità, di proibire il passaggio del traffico pesante nel tratto da Chiesanuova a Rubano? Il traffico pesante potrebbe uscire tranquillamente a Grisignano di Zocco. Io penso proprio di sì e sollecito le due amministrazioni, Padova e Rubano, di prendere in considerazione la soluzione prospettata.”

Posted in Rassegna stampa, Territorio.