Violenza contro le donne, la situazione in Veneto

Secondo l’indagine sulla Sicurezza delle donne, condotta nel 2014 da Istat con il finanziamento del Dipartimento per le Pari Opportunità, nel corso della propria vita, in Veneto tra le donne di età compresa tra i 16 e i 70 anni:

  • il 31,7% di esse ha subito una qualche forma di violenza fisica (il 19,6%) o sessuale (il 22,6%).
  • Il 13,1% di esse ha subito, dal proprio partner attuale e/o da un precedente, una qualche forma di violenza fisica (10,3%) o sessuale (7,1%)

Nel 2013 la Regione ha preso posizione sul grave ed attuale problema della violenza sulle donne (art. 1), prevedendo di promuovere le seguenti tipologie di interventi (art. 2):

  • formazione degli operatori che svolgono attività connesse alla prevenzione e contrasto della violenza contro le donne e al sostegno delle vittime;
  •  realizzazione o miglioramento di centri antiviolenza e case rifugio,
  •  prevenzione, monitoraggio, studio del problema, individuazione di proposte di misure di contrasto e attività informative, culturali, educative.
  •  sostegno a Ulss/enti locali nella gestione/implementazione/creazion e di strutture/servizi di supporto alle donne vittime di violenza,
  • coordinamento fra enti pubblici e organismi sociali delle comunità locali coinvolti (forze dell’ordine, prefetture, sistema sanitario regionale, magistratura);

I soggetti singoli, le associazioni e organizzazioni operanti nel settore, gli enti locali e le istituzioni scolastiche, universitarie e di ricerca che finanzino le suddette attività e strutture possono beneficiare dei contributi previsti dall’art. 12 della legge. La legge ha definito tre tipologie di strutture (pubbliche o private) deputate ad accogliere le donne vittime di violenza e i loro figli minori ed ha imposto a quelle già esistenti di comunicare alla Giunta regionale la propria articolazione organizzativa, in modo che la Regione potesse effettuare una ricognizione (e definire, entro 90 giorni dall’entrata in vigore, l’ammontare del contributo giornaliero per ospite – art. 7): il contributo giornaliero per ospite è stato quantificato in euro 60 (DGR 1961/2013)

==> LEGGI IL REPORT SUGLI INTERVENTI REALIZZATI IN VENETO CONTRO LA VIOLENZA CONTRO LE DONNE

==> COME FUNZIONA IN VENETO LA LEGGE SULLA VIOLENZA CONTRO LE DONNNE

Posted in Notizie, Sanità e Sociale and tagged , .