Piano dello sport, servono più risorse per un movimento che rappresenta una eccellenza a livello nazionale

Venezia 9 feb. 2017 –    “Il movimento sportivo veneto rappresenta un’eccellenza a livello nazionale e il ruolo dello sport deve essere riconosciuto dalla Regione, anche a livello di risorse. Peccato però che per il 2017 ci sono appena 700mila euro per le attività di promozione e altrettanti per l’impiantistica sportiva. Niente rispetto al reale fabbisogno, è il bilancio di previsione di un Comune da 30mila abitanti”.

È quanto afferma il consigliere del Partito Democratico Claudio Sinigaglia a proposito del Piano pluriennale per lo Sport 2016-2018. “Si tratta della prima pianificazione dopo l’approvazione della legge 8 del 2015 e ne recepisce tutte le novità, sia per quanto riguarda la promozione dello sport che sul piano straordinario di manutenzione e messa a norma degli impianti sportivi di base. È un passo importante per aiutare il Consiglio a mettere al centro questo argomento, come merita. In Veneto ci sono 9000 società sportive, il 40% della popolazione pratica un’attività in maniera continuativa e il 33% saltuariamente, numeri importanti che ci pongono in testa a livello nazionale.

Chiediamo dunque alla Giunta una maggiore attenzione e che stabilisca prima possibile i criteri per partire con le palestre della salute, affinché lo sport non sia solo uno strumento di prevenzione, ma pure di terapia. La maggioranza ha recepito diversi nostri emendamenti, incluso quello relativo all’attuazione delle palestre della salute, con il Veneto che è l’unica Regione ad aver attivato questo percorso. Perciò – conclude Sinigaglia – abbiamo votato a favore, adesso aspettiamo risposte concrete”.

==> LEGGI LA CARTA ETICA DELLO SPORT
==> LEGGI IL PIANO PLURIENNALE PER LO SPORT 2016-2018

Posted in Notizie, Sport and tagged .