Nuovo ospedale: si farà a Padova Est!

imageVENEZIA Il tavolo istituzionale ha deciso: il nuovo ospedale della città del Santo sorgerà a Padova Est. Al termine di una riunione durata un’ora a Palazzo Balbi, sede della giunta regionale, martedì mattina il governatore Luca Zaia ha dato l’annuncio.

LEGGI L’INTERO VERBALE

GUARDA LA PRESENTAZIONE DELL’AZIENDA OSPEDALIERA

Definitivamente scartate dunque l’alternativa dell’ex aeroporto Allegri e soprattutto l’ipotesi di Padova Ovest, anche se dovrà essere sciolto dal punto di vista legale il nodo della proposta iniziale presentata da Finanza e Progetti. Per questo è stato costituito un tavolo tecnico, composto dagli avvocati dei diversi enti coinvolti, che nel giro di dieci giorni dovrà indicare «la corretta linea giuridica rispetto ai rapporti con i privati che furono interessati a Padova Ovest».

Sinigaglia e Ruzzante (PD): “Rimangono intatte le forti perplessità. Necessario superare le numerose incongruenze”.

“Dunque la commissione per il nuovo polo ospedaliero di Padova ha indicato l’area di Padova Est come idonea per la costruzione del policlinico. Merita una sottolineatura il fatto che si tratti un’indicazione alla quale dovrà ora far seguito percorso che dovrà superare le numerose e non insignificanti incongruenze che sono emerse finora. Rimangono infatti intatte tutte le perplessità sulla scelta e sulla concretizzazione dell’opera”.
“La prima delle perplessità è quella sulla destinazione urbanistica e la conformità della stessa per attivare la struttura sanitaria. Contemporaneamente resta cruciale il definire la dimensione della superficie destinata al nuovo ospedale: tra valutazione della Provincia e quella del Comune ballano circa 120 mila metri quadri. In terzo luogo meritano un approfondimento le questioni dell’accessibilità e delle possibilità di implementazione dell’area”.

Secondo gli esponenti democratici si tratta di “una partenza ad ostacoli che promette un iter lungo ed accidentato. Ma tant’è: l’importante, per i sostenitori di questa soluzione, è l’aver ripudiato l’area di Padova Ovest, superficie che a nostro giudizio, soprattutto dopo il completamento dello scolmatore Limenella Fossetta, rimane la nostra scelta prioritaria”.

“Rimane sul campo il contenzioso con ‘Finanza e progetti’, ma finalmente possiamo chiedere con forza che la Regione assieme all’Università realizzino il progetto del nuovo ospedale. I 50 milioni che abbiamo voluto inserire in bilancio – evidenziano in conclusione Sinigaglia e Ruzzante –  devono servire proprio a questo. Non dev’essere infatti il privato a confezionare la nuova casa della salute, bensì l’istituzione pubblica con le migliori professionalità e competenze che ha a disposizione”.

Posted in Notizie, Sanità e Sociale and tagged , .