Bilancio regionale 2018! Cultura, teatro sociale e sanitario: recuperate risorse significative anche su Padova

Venezia, 22 dicembre 2017: “Nonostante la Giunta non abbia saputo cogliere i numerosi appelli del mondo della cultura e del socio sanitario, grazie al nostro impegno siamo riusciti a recuperare alcuni importanti stanziamenti e dare risposte significative al sistema Veneto”. A dirlo è il consigliere del Partito Democratico, Claudio Sinigaglia correlatore della legge di bilancio, commentando in particolare i risultati raggiunti per Padova e provincia.
“Abbiamo recuperato, fra gli altri, 50mila euro per l’Orchestra da Camera di Padova e del Veneto, riuscendo così a garantire il finanziamento già attivato nel 2017 (250.000 euro) e impropriamente decurtato dalla Giunta. Ciò consentirà di ottenere tra l’altro adeguati fondi complementari dal FUS.

Nell’ambito degli interventi frutto di accordi di programma con gli enti locali abbiamo raccolto la richiesta del Sindaco di Piove di Sacco e abbiamo ottenuto il finanziamento (20mila euro) per consentire la realizzazione della prestigiosa manifestazione del Festival di Teatro “Scene di Paglia – Festival dei casoni e delle acque”. Scene di paglia ha portato in questi anni in undici comuni della provincia di Padova, tra Saccisica e Conselvano, e in un due della provincia di Venezia, decine di spettacoli dal vivo, molti dei quali di rilievo nazionale e internazionale.”
Abbiamo inoltre aperto la linea di spesa a favore del Convitto Statale per Sordi Antonio Magarotto di Padova, con l’erogazione di un contributo di 40mila euro per l’ammodernamento e messa in sicurezza dei locali ospitanti le attività educative dell’Istituto.

Abbiamo poi inserito il finanziamento alla Rete Alzheimer. Si tratta di 50mila euro, un passo essenziale per venire incontro al dramma di tante famiglie. Lo stanziamento coinvolge in primo luogo Padova, sede del Cric, (il Centro regionale per la Ricerca e la Cura dell’Invecchiamento Cerebrale) che ha sede presso l’Azienda ospedaliera,
Insomma ci siamo prodigati per recuperare alcune delle tante disattenzioni della Giunta che rischiavano di compromettere la preziosa attività che contrassegna il mondo della cultura, della musica, del teatro, del sociale e della sanità nel nostro territorio regionale e in particolare per Padova”

Posted in Notizie, Rassegna stampa, Territorio.