Vaccini, la bocciatura del ricorso era scontata: quanto è costato ai Veneti?

Venezia, 22 nov. 2017

“Lo scontro continuo con il Governo non è indolore dal punto di vista economico e adesso, dopo che il ricorso sull’obbligatorietà dei vaccini è stato bocciato dalla Corte Costituzionale, i veneti saranno costretti a pagare. Con tanti ringraziamenti al presidente Zaia. A quanto ammonta il conto della battaglia No Vax?”. La richiesta è dei Consiglieri regionali del Partito Democratico Bruno PigozzoOrietta SalemiClaudio Sinigaglia Francesca Zottis, che hanno sollevato la questione stamani in Quinta commissione, annunciando anche un’interrogazione a risposta immediata. “Questi ripetuti contenziosi ricercati contro il Governo sono pretestuosi ed hanno come unico obiettivo quello di tenere alta la tensione, in una sorta di campagna elettorale permanente e senza preoccuparsi delle conseguenze reali sui veneti. E qua in ballo c’è la salute di migliaia di bambini. Oltretutto la norma era palese, non era necessaria chissà quale interpretazione, perciò avevamo sollecitato il governatore a fare retromarcia, senza successo”.

“Visto che ora la Consulta si è espressa dando torto alla Regione, com’era scontato – concludono i Consiglieri democratici – chiediamo a Zaia di conoscere quanto sia costata ai cittadini veneti dal punto di vista economico, oltre che politico, quest’ultima trovata”.

Posted in Notizie, Sanità e Sociale and tagged .